23
OTT
2010

Il Prodotto Compost

Il Compost č definito, ai sensi del D.Lgs. 75/2010, Allegato 2 (legge nazionale sui fertilizzanti), “ammendante compostato misto”. Per definizione quindi, il compost, č “materiale da aggiungere al suolo in situ...
 
Il Compost è definito, ai sensi del D.Lgs. 75/2010, Allegato 2 (legge nazionale sui fertilizzanti), “ammendante compostato misto”. Per definizione quindi, il compost, è “materiale da aggiungere al suolo in situ, principalmente per conservarne o migliorarne le caratteristiche fisiche e/o chimiche e/o l’attività biologica”. 

Il Compost di Qualità Aciam è ottenuto attraverso un processo di trasformazione e stabilizzazione controllato, di rifiuti organici, costituiti esclusivamente dalla frazione organica dei rifiuti solidi urbani (FORSU) e da scarti vegetali della lavorazione e manutenzione del verde. Il Compost Aciam possiede il Marchio di Qualità attribuito dal Consorzio Italiano Compostatori.
 

PERCHE' UTILIZZARLO?

 
Perché incrementa la fertilità globale: in particolare
  •  Migliora la struttura del suolo
    • maggiore lavorabilità dei terreni caratterizzati da elevata coesione e tenacità.
    • migliore efficienza di utilizzo della risorsa idrica e dei nutrienti:
      • maggiore permeabilità nei terreni argillosi
      • maggiore ritenzione idrica nei terreni sabbiosi
         
  •  Apporta elevati quantitativi di sostanza organica umificata
    • maggiore disponibilità di elementi nutritivi
    • maggiore Capacità di Scambio Cationico
    • costituzione di una riserva di elementi nutritivi a cessione progressiva   
  • Apporta un buon quantitativo di fertilizzanti (macro- e micro-nutrienti)
    • capacità di far fronte a carenze nutrizionali
       
  •  Stimola l’attività biologica (microrganismi) del suolo
    • attività repressiva nei confronti della microflora patogena
    •  attivazione dei processi di degradazione dei residui colturali
       
  • E’ esente da infestanti e da agenti patogeni
    • riduzione dei diserbi
    • riduzione della competizione tra erbe infestanti e coltura
    • sicurezza igienica
       
  •  E’ facile da gestire
    •  assenza di stoccaggio
    •  facilità di distribuzione
       
  •  E’ ammesso all’impiego in Agricoltura Biologica

CONFRONTO CON IL LETAME


Il Compost, in qualità di fertilizzante e ammendante, può essere efficacemente utilizzato come sostituto del letame.
 
Il compost Aciam possiede:
- 60% circa di sostanza secca (il letame 25%)
- 45% di S.O. sul secco (il letame 80%)

A parità di peso (t/ha) il compost, rispetto al letame, apporta:
- il 50% in più di sostanza organica
- una quantità più che doppia di azoto
- una quantità quasi doppia di fosforo
- una quantità di potassio di poco inferiore

A parità di volume (m3/ha), con il compost si apporta, rispetto al letame:
- una quantità analoga di S.O.
- una quantità doppia di azoto
- una quantità quasi doppia di fosforo
- una quantità di potassio inferiore del 30%

L’utilizzo del compost in alternativa al letame consente:
- facilità di reperimento
- minori quantitativi di materiale da distribuire, a parità di nutrienti (in particolare N, P e K) da apportare
- riduzione dei tempi di distribuzione
- riduzione dei costi di manodopera
- facilità di distribuzione in campo
- assenza di infestanti