Tag Cloud

A A A
Sei in: Sala Stampa » Prima Pagina »Progetto Riciclasse: i rifiuti a scuola
20
DIC
2011

Progetto Riciclasse: i rifiuti a scuola

Corsi di educazione ambientale nelle scuole della Provincia

Sono riprese puntualmente anche quest’anno le lezioni di educazione ambientale tenute da esperti di Aciam S.p.a. nelle scuole dei Comuni Marsicani. Destinatari del corso sono gli alunni delle scuole elementari, medie e superiori. Il corso comprende 2 lezioni  in classe ed una uscita didattica presso impianti di recupero/smaltimento della zona. Durante gli incontri in classe viene illustrato agli alunni, anche facendo ricorso a immagini, fotografie e filmati, il ciclo di vita dei materiali ed il conseguente iter procedurale per il loro avvio a recupero e smaltimento. Importanti suggerimenti vengono trasmessi ai ragazzi relativamente alla necessità di riduzione dei rifiuti alla fonte, attraverso un consumo oculato e consapevole, un riutilizzo dei prodotti ancora fruibili e funzionanti, uno stile di vita più sano e rispettoso dell’ambiente. In particolare nella seconda parte del primo incontro viene riprodotta in classe la situazione tipica della selezione dei materiali all’atto del conferimento nell’apposito cestino dei rifiuti; a tale scopo, vengono esposti sulla cattedra i secchielli per la raccolta differenziata, contraddistinti da colorazioni diverse in base alla tipologia di ciascun materiale (bianco per la carta, giallo per la plastica, verde per il vetro-metallo, marrone per il rifiuto organico); a tali contenitori viene affiancato il secchiello nero del rifiuto indifferenziato, raffigurante, nella finzione scenica, la discarica per rifiuti urbani; completa l’allestimento scenografico l’inquietante presenza di un sacchetto nero dell’immondizia, ricolmo di rifiuti di ogni sorta (precedentemente lavati);

E’ a questo punto che gli studenti, a turno, diventano protagonisti della scena, dovendo decidere dopo un’attenta riflessione, in quale contenitore conferire i materiali prelevati dal sacchetto nero dell’immondizia. Le sorprese non tardano ad arrivare in un confronto dinamico e motivante tra l’alunno chiamato ad effettuare la selezione dei rifiuti ed i compagni di classe seduti in platea. Anche gli insegnanti vengono coinvolti nella dimostrazione, partecipando a loro volta al dibattito sulla esatta collocazione di ogni singolo materiale.

Nella seconda lezione, vengono approfonditi gli argomenti già introdotti nell’incontro precedente facendo ricorso a video e filmati informativi, prima di procedere ad una verifica orale delle conoscenze acquisite. Nell’uscita didattica conclusiva, gli alunni saranno messi al cospetto della gestione reale dei servizi di raccolta, stoccaggio, recupero e smaltimento rifiuti, attraverso visite guidate presso gli impianti di trattamento gestiti da Aciam sul territorio provinciale (stazioni e piattaforme ecologiche, impianti di trattamento e compostaggio, discariche ecc.).

Atto finale del corso è l’introduzione degli appositi contenitori per effettuare, a cura degli stessi alunni e direttamente a scuola, le attività di differenziazione dei rifiuti, sotto la guida degli insegnati e la collaborazione attiva del personale non docente (progetto differènziati).

A conclusione della divertente esperienza gli alunni avranno acquisito importanti conoscenze per meglio comprendere la miriade di notizie ed informazioni che riempiono quotidianamente i mezzi di comunicazione di massa, sull’articolato mondo dei rifiuti, potendo ben interpretare concetti e situazioni che altrimenti sarebbero rimasti ad uso esclusivo degli esperti del settore; avranno, altresì, appreso l’effettiva convenienza della selezione in casa dei rifiuti e imparato regole e modalità operative per procedere a tali operazioni.

Più in generale avranno acquisito utili spunti di riflessione per approcciare, con coscienza ambientale ed in piena consapevolezza, alle molteplici attività che caratterizzano la vita di tutti i giorni.

Per richiedere un intervento nella tua scuola scrivi Aciam S.p.A. oppure riempi il Modulo contatti.
 
Guarda anche: