A A A
Sei in: Impianti » Centro di Raccolta di Celano »Il Centro Comunale di Raccolta rifiuti
12
MAR
2014

Il Centro Comunale di Raccolta rifiuti

Il Centro di Raccolta dei rifiuti urbani costituisce, per i Comuni in cui Ŕ attivo un servizio di ritiro domiciliare, una imprescindibile necessitÓ.
 
E’ un’area recintata, presidiata e video sorvegliata, aperta in orari consoni alle esigenze di conferimento sia della popolazione residente, che delle utenze stagionali.
 
In esso i cittadini possono conferire tipologie di rifiuti domestici non ammessi al normale ritiro porta a porta: rifiuti ingombranti (divani, materassi, caldaie, stufe, sanitari, mobilio vario, lavatrici, tv, frigoriferi, ecc), apparecchiature elettriche ed elettroniche anche di piccole dimensioni (phon, radio, notebook, telefoni cellulari, lampade e lampadine, ecc.), sfalci e potature, pile esauste e batterie di autoveicoli, cartucce e toner per stampanti e olio vegetale esausto. Si possono conferire anche quantità minime di rifiuti inerti (calcinacci, mattoni, tegole, ecc), derivanti da piccole attività di ristrutturazione, fatte in proprio.
 
Può essere utilizzato anche per il conferimento diretto (con mezzi propri), di eccezionali produzioni di rifiuti in occasione di feste, celebrazioni, cene ed eventi vari, evitando di creare in casa scomodi depositi di materiali, in attesa degli ordinari giri di raccolta.
 
Rappresenta altresì un’agevole soluzione per chi, in vista di un viaggio di più giorni, voglia liberarsi dei rifiuti raccolti, senza essere costretto a lasciare fuori casa i mastelli domiciliari incustoditi.
 
Al momento del conferimento al Centro di raccolta, l’utilizzo da parte di ciascuna utenza di ECO-CARD precedentemente distribuite, consentirebbe la contabilizzazione delle quantità annualmente avviate a recupero, per il calcolo di eventuali sconti e riduzioni da applicare alla tassa sui rifiuti.
 
Il Centro di Raccolta è anche il luogo in cui chiedere informazioni sulle modalità di avvio a smaltimento dei rifiuti e sui servizi in essere nel territorio comunale e, in realtà territoriali particolarmente attive, può diventare il luogo in cui organizzare non soltanto eventi e manifestazioni riguardanti l’ambiente, ma anche mostre del riciclo e mercatini dell’usato.
 
I materiali stoccati nella struttura vengono poi avviati alle opportune attività di recupero all’interno della filiera CONAI (Comieco, Corepla, Coreve, Rilegno, Cial, Cna, ecc) o a trattamento e smaltimento in impianti e discariche convenzionati.