Tag Cloud

A A A
Sei in: Sala Stampa » Prima Pagina »GIOIA ED ORTUCCHIO RACCOLTA DIFFERENZIATA AL 70°/o
17
LUG
2015

GIOIA ED ORTUCCHIO RACCOLTA DIFFERENZIATA AL 70°/o

A due mesi dall'attivazione del servizio porta a porta, ottime le performances dei due Comuni della Marsica Est
 
L’avvio “porta a porta” della raccolta differenziata dei rifiuti si rivela un successo nei comuni di Gioia e di Ortucchio.
In entrambe le cittadine le percentuali superano il 70 per cento. Ie  circa 2.300 utenze di Gioia e le quasi duemila di Ortucchio, non si sono fatti trovare impreparati dal cambio del servizio di raccolta e in quasi due mesi hanno realizzato ottime performance. In entrambi i casi il nuovo tipo di raccolta è partito alla fine di maggio ed è gestito dall’Aciam (Azienda consorziale di igiene ambientale marsicana), presieduta da Lorenza Panei.
 
Ringrazio i cittadini per come hanno risposto all’avvio della differenziata» commenta il sindaco di Gioia, Gianclemente Berardini, «la nostra speranza adesso è che la percentuale si alzi ancora. Spero che il segnale di grande civiltà che i cittadini hanno dato, possa poi riversarsi a loro vantaggio, anche con un abbassamento delle tariffe. Anche perché più le persone sono virtuose e più gli amministratori che le rappresentano, all’interno di una partecipata, come lo è l’Aciam, possono agire, in sede di riunioni e assemblee, chiedendo riduzioni a beneficio della comunità»
 
Il sindaco Berardini due mesi fa aveva lanciato un appello ai propri cittadini, affinché non si “scoraggiassero” davanti al nuovo sistemadi raccolta, sollecitando attenzione anche al fatto che Gioia si trova all’interno del Parco nazionale. Una ragione in più per chiedere a tutti la massima responsabilità. Un appello che a quanto pare non è rimasto inascoltato. «Nell’ultimo periodo anche il fenomeno delle discariche abusive a cielo aperto ci sembra migliorato», dice, «abbiamo acquistato comunque fototrappole e di concerto stiamo individuando i punti strategici su cui posizionarle. Intanto ho firmato un’ordinanza per conferire più potere alla polizia municipale addetta al controllo, in linea con il regolamento previsto nel bando di gara, che sta andando in approvazione in consiglio. Grande collaborazione la abbiamo anche dalla Forestale. Sicuramente di aiuto sono gli ecopunti, dove tutti posso andare a lasciare i rifiuti, soprattutto i turisti».
 
Soddisfatto anche il sindaco di Ortucchio, Federico D’Aulerio. «Il paese si è prefissato l’obiettivo di avviare la differenziata e lo ha raggiunto con orgoglio», commenta, «sicuramente sono state di grande sostegno le campagne di sensibilizzazione da parte dell’Aciam e delle associazioni del territorio. Abbiamo promosso giornate ecologiche affollate di famiglie, a cui hanno collaborato anche le scuole. I cittadini per primi hanno individuato i punti più a rischio discariche abusive e danno sempre maggiore disponibilità anche al controllo».
 
A Ortucchio la polizia municipale si è già attivata usando il pugno duro nei confronti di chi si rende responsabile di atti incivili come quello dell’abbandono in natura di rifiuti. Una sanzione di 600 euro è già stata emessa nei confronti di una donna del posto, che aveva lasciato all’interno della busta le bollette del telefono.
 
«Si tratta di percentuali molto alte», commenta Giulio Gualtieri, responsabile dei servizi dell’Aciam. «Ad abbassare la cifra è solo la grande quantità di residui di spazzamento che abbiamo raccolto dalle strade, altrimenti con il comportamento virtuoso dei cittadini si sarebbe potuto avere un risultato ancora maggiore». L’Aciam ricorda l’apertura una volta a settimana, ancora fino alla fine di agosto, dei Front-office (centro servizi) a Gioia su Via Lamarmora (Suore) ed ad Ortucchio su Via Roma (Ex-asilo). 
 
Guarda anche: